Letto-matrimoniale-come-scegliere-quello-migliore

Letto matrimoniale: come scegliere quello migliore

Scegliere un letto matrimoniale può sembrare una questione meramente estetica, eppure i fattori da valutare sono davvero tanti, anche grazie all’incredibile offerta presente sul mercato, sia in termini di modelli e funzionalità che, naturalmente, in termini di prezzo.

Con questo articolo vi forniremo una guida pratica e completa, dedicata a tutto ciò che bisogna assolutamente sapere prima di scegliere il proprio letto matrimoniale ideale.

Indice: 

 

letto-matrimoniale-cattelan
Letto matrimoniale o letto alla francese?

Iniziamo da un quesito generale, che ci permette di orientarci nella vasta offerta proposta dagli esperti del settore. Scegliere il proprio letto in base alla grandezza è il punto di partenza e dipende fortemente dallo spazio a disposizione.

Se la stanza da arredare è piuttosto piccola bisognerà ottimizzare lo spazio, valutando attentamente in quale punto sistemare il letto, lungo una parete per esempio, possibilmente accanto all’interruttore della luce e mai troppo vicino al riscaldamento o alle finestre. 

In questo caso, si potrà certamente optare per un modello standard da 160×190 cm, tenendo conto che sarà necessario riservare almeno 50 cm per poter girare attorno al letto, oppure un Queen Size da 150×190 cm o, ancora, un letto alla francese da 140×190 cm, anche in considerazione di eventuali armadi con ante apribili in prossimità.

Se la stanza da letto al contrario è grande, la possibilità di scelta è più ampia. È possibile infatti optare per un King Size molto più largo e più lungo rispetto alla dimensione standard, si parla di 180×200 cm ai quali si può aggiungere una testiera importante come quelli offerti dal brand Lema, se questa scelta incontra i nostri gusti. Per i più romantici il baldacchino, possibilmente al centro della stanza, è un evergreen e garantisce un’estetica senza eguali. 

Scopri le nostre promozioni zona notte


letto-matrimoniale-di-design

 

Letti matrimoniali tra design e comodità

Una volta definita l’ampiezza del nostro letto matrimoniale ideale è il momento di dedicarci al suo aspetto. Abbiamo visto poco sopra la possibilità di optare per un romanticissimo baldacchino ma se è il design e la modernità il fil rouge della nostra casa, dovremo probabilmente andare alla ricerca di qualcosa di più contemporaneo.

Letti matrimoniali in legno o ferro battuto

Sul mercato, l’offerta di letti moderni è ampia e variegata e contempla materiali diversi, come il legno, i tessuti o il ferro battuto. Un brand davvero esemplare in tema di letti matrimoniali in ferro battuto è Bontempi, con una proposta di prodotti caratterizzati da linee minimali ed eleganti allo stesso tempo. Anche il marchio Cattelan si distingue per proposte dal design contemporaneo e accattivante, i suoi letti all’interno di una stanza non possono che esserne il punto forte.

In tema di materiali, sia il ferro battuto che il legno sono materiali decisamente versatili in termini di stile: sempre contemporanei e particolarmente ideali per chi soffre di allergie, in quanto sono costituiti da superfici facilmente pulibili e non trattengono la polvere.

Visita il nostro showroom! Saremo felici di mostrarti tutte le soluzioni di letti matrimoniali per te.

Letti matrimoniali imbottiti e con contenitore

Di grande moda e ampiamente attuali sono i letti imbottiti, come i meravigliosi modelli offerti dal brand Samoa. Si tratta di letti in stoffa o materiali alternativi, in grado di dare morbidezza e risultare davvero accoglienti e chic. Solitamente questa tipologia di letto è imbottita sia a livello della testiera che di giroletto e arrivano quasi al pavimento. I rivestimenti, sono i più diversi, possono essere in tessuto, in microfibra, ecopelle o pelle vera e propria. I migliori brand offrono la possibilità di sfoderare il letto per una pulizia maggiore e più efficace, quel che è certo è che la loro bellezza, moderna o più classica con le cuciture a vista, richiede un’attenta manutenzione.

Spesso i letti matrimoniali imbottiti possiedono un contenitore, comodo ed estremamente funzionale per custodire coperte, cuscini o quant’altro. Qualora la camera non sia troppo ampia, questa soluzione è ideale per chi non vuole rinunciare ad un letto importante con testiera e recuperare un po’ di spazio utile.

Letti matrimoniali a scomparsa: quando sceglierli

letto-matrimoniale-a-scomparsaI letti matrimoniali a scomparsa sono una tipologia molto particolare che si sta diffondendo e affermando sempre più, in quanto ideali per spazi ridotti. Si tratta infatti di una soluzione salvaspazio costituita da un mobile contenitore capace di custodire il letto disposto in verticale.
L’apertura del letto è consentita attraverso una leva o una maniglia, grazie alle quali si può estrarre il letto, che viene fatto regolarmente appoggiare a terra. Dopo aver dormito, il letto potrà essere riposto in verticale senza necessità di togliere le lenzuola, sarà dunque pronto per la notte successiva. Lo spazio recuperato sarà invece utile per altri scopi e potrà essere sfruttato in modo diverso.

Come abbiamo visto, la scelta di un letto va riflettuta con attenzione, valutando dapprima la quantità di spazio a disposizione e le funzionalità necessarie, per poi dedicarci a quelli che sono i nostri gusti personali e allo stile che vogliamo dare alla nostra camera da letto. A seconda dello spazio opteremo per un letto minimale, magari alla francese e senza la testiera, o al contrario per un letto grande e ingombrante che diventerà certamente il protagonista della nostra camera. Il mercato attualmente ha un’offerta davvero ricca, non sarà difficile trovare il letto dei nostri sogni, adatto alla nostra abitazione!

Contatta il nostro team! Saremo felici di accompagnarti nella scelta del migliore letto matrimoniale